La nuova musica prima passa da qui. Ogni settimana vi proponiamo una futura Hit

DNA di Ghali

Se Ghali droppasse oggi stesso la sua hit Ninna Nanna su Spotify, molto probabilmente questo pezzo non diventerebbe lo spacca-classifica che è stato nel 2016. In Italia, abbiamo esaurito l’hype per la nostra “prima” trap, quella che ha reso necessario trovare un significato al termine nella nostra lingua e nella nostra musica. E non poteva essere altrimenti: era una fase di passaggio, che ha avuto la sua parte di merito nel dare una rinfrescata al nostro panorama e nel dare agli aspiranti emergenti talentuosi (per fortuna) e non (purtroppo) un nuovo sottogenere in cui cimentarsi. Però non siamo gli States, rendiamocene conto.

E adesso le meteore della nostra prima trap si ritrovano al punto di partenza. Un sacco di soldi, droga tagliata meglio di quando la compravano dal pusher a Rogoredo, niente più lame in tasca e affitti che si pagano senza sforzo da un bel po’ di tempo. Chiaro che flexare i soldi diventa un po’ scomodo adesso, tanto più se non lo hanno mai fatto perché i soldi non li hanno mai avuti. Devono rientrare in carreggiata, fermo restando che tornare nell’orbita del rap è fuori discussione.

FONTE

Testo

[Intro]
Uh-uh-uh-uh
Uh-uh-uh-uh
Uh-uh

[Strofa 1]
A volte cado così in basso che ho paura di me
Esco in strada per non pensare
Fumo sotto al mio palazzo e sono ancora le 3
Dove sei? Ti vorrei parlare
Avrei bisogno di qualcuno per sfogarmi un po’
Vorrei più tempo per me stesso anche se piangerò
Dove sarei se non ci fosse mamma non lo so
Giuro che non lo so

[Pre-Ritornello 1]
Il successo è una droga
Che va sempre di moda
Se non ti fa più, prova a aumentare la dose
Ansia pericolosa (Pensavo che)
Oggi gli amici vanno e vengono
Quelli veri non ti vendono
Le persone si dividono in chi nel dolore ci annega
E chi poi se ne libera restituendolo

[Ritornello]
Mi sento solo e chiamo tutta la città
Avrò paura anche da grande, chi lo sa?
Ogni fra’ mi dice: “Che c’hai, bro?”
Ogni bro mi dice: “Che c’hai, fra’?”
È tutto scritto già nel DNA
(Uh-uh-uh-uh)
DNA
(Uh-uh-uh-uh)

[Strofa 2]
DNA, come i binari di un tram
Quante possibilità?
Dove si va? Il destino è di là
Se vuoi, però, tu puoi fare zig-zag
E io non posso stare preso male già dal lunedì
Ho tutta la settimana davanti che mi chiede di
Darci dentro e non fermarsi come un negro all’Eurospin
Chiamo al bled, tutto okay?

[Pre-Ritornello 2]
Il successo è una droga
Che va sempre di moda
Se non ti fa più, prova a aumentare la dose
Ansia pericolosa (Pensavo che)
Le cicatrici non ti mentono
Certi pezzi non si vendono
Ricordo quando mi dicevano:
“Non farai mai nulla, resterai per sempre nel buio in un angolo” (Uh-uh-uh-uh)

[Ritornello]
Mi sento solo e chiamo tutta la città
Avrò paura anche da grande, chi lo sa?
Ogni fra’ mi dice: “Che c’hai, bro?”
Ogni bro mi dice: “Che c’hai, fra’?”
È tutto scritto già nel DNA
(Uh-uh-uh-uh)
DNA
(Uh-uh-uh-uh)

[Bridge]
A volte cado così in basso che ho paura di me (Di me)
Fumo sotto il mio palazzo e sono ancora le 3 (Le 3)

[Pre-Ritornello 3]
Mi sento solo e chiamo tutta la città
Avrò paura anche da grande, chi lo sa
Ogni fra’ mi dice: “Che c’hai, bro?”
Ogni bro mi dice: “Che c’hai, fra’?”
È tutto scritto già nel DNA

[Ritornello]
Mi sento bene, chiamo tutta la città
Alzo la testa e la paura se ne va
Ogni fra’ mi dice: “Che c’hai, bro?”
Ogni bro mi dice: “Che c’hai, fra’?”
È tutto scritto già nel DNA
Nel DNA, DNA
DNA, DNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *